• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default style
  • red style
  • green style
Giovedì 17 Ago 2017
You are here:
AutoExpo Padova 2007 PDF Stampa Email
Venerdì 21 Agosto 2009 11:32

26 - 28 gennaio 2007 - AUTOEXPO' DI PADOVA
Raduno Locale Regione Veneto

 

 

Ciao ragazzi, è passata poco più di una settimana dalla fiera di Padova e mi sembra passato già un sacco di tempo da quando lo stereo del Vito faceva rimbombare il “nostro” padiglione 7, da quando le “standine Ma Fra” facevamo strabuzzare gli occhi ai visitatori! Cavolo, è già finito tutto ed anche la discussione sul Forum Raduni è stata cancellata, come previsto dal software. Come se non fosse successo nulla.
Neanche farlo apposta, ho appena acceso Sky ed ho visto un’intervista del ragazzo che era addetto al posizionamento delle auto proprio nel padiglione 7 ed ecco che riaffiorano un sacco di ricordi di quei tre giorni così intensi.
La settimana della fiera era previsto brutto tempo ed addirittura neve proprio sulla pianura veneta per cui l’imprevisto era dietro l’angolo: con alessiosporting ed Antony che arrivavano dalla Toscana e punomk46 e Vanessa dalla Liguria, c’era un po’ di preoccupazione: sarebbero riusciti ad arrivare fino a Padova?
Mercoledì 24 Gennaio il tempo sembrava dare torto a Giuliacci & Co perché un timido sole riscaldava l’aria mentre mi impegnavo a tirare a lucido la giallina. Speriamo che sia così anche domani mattina, mi bastano due ore, il tempo di entrare in fiera e poi si può scatenare l’inferno … pensavo in maniera un po’ egoistica! Invece, ironia della sorte, proprio la mattina di giovedì 25, il giorno di ingresso in fiera, una leggera e fastidiosa pioggerellina insozzava il muso della Punto.
Mi ricordo ancora quella mattina: non appena mi sveglio, con gli occhi ancora chiusi, tendo l’orecchio per sentire il rumore delle gomme delle macchine che passano per la strada di fronte a casa mia e … … cavolo … … era inconfondibile! Il tipico fruscio che fanno le gomme sulla strada bagnata.
Non si trattava di un diluvio, ma era sufficiente per vanificare tutto il lavoro del giorno prima: mi ricordo come cercassi di stare il più vicino possibile al lato destro della strada quando incrociavo i camion, ma nulla da fare … le loro ruote raccoglievano tutto lo sporco possibile e lo depositavano “gentilmente” sul mio vetro. Che sofferenza quei 20Km da casa mia alla fiera.
Ore 9:30 ingresso della fiera. Ecco che arrivo nel parcheggio posteriore dove ci sono un po’ di macchine. Poche tutto sommato! Pensavo di più, ma forse era ancora un po’ troppo presto!
Ore 10: si aprono i cancelli. Dopo aver sbrigato le operazioni di registrazione finalmente si entra. A mia disposizione c’erano il padiglione 7 e l’8, quasi completamente vuoti. E mo’ dove mi metto? Alla fine, parlando un po’ con il ragazzo che disponeva le macchine, sono riuscito a mettermi d’accordo per riservare i posti anche a coloro che sarebbero arrivati nel pomeriggio. Un posto tutto sommati carino, vicino all’ingresso e con un bel po’ di luci che facevano luccicare le nostre “piccole”.
Verso metà mattinata arrivano annipola e Dany che poi si sono offerti di pulire per bene la giallina visto che io dovevo scappare all’università. Ragazzi, di questo vi devo proprio ringraziare … al mio ritorno nel pomeriggio l’auto era tirata a lucido, mai stata così pulita! Grazie Daniele ed Anna!
Nel pomeriggio sono arrivati anche TUONO, ale.hgt e puntomk46 e Vanessa che si sono sistemati vicini a noi. Il baffo è arrivato in serata ed i toscani hanno varcato la soglia della fiera il venerdì mattina, un’ora prima dell’apertura al pubblico dei cancelli. Era tutto pronto, incredibile che la discussione aperta ad inizio Dicembre avesse svolto il suo compito alla grande: eravamo tutti dentro, con i posti prenotati. Dai, lasciatemelo dire: una bella soddisfazione!
Venerdì 26: io arrivo nel primo pomeriggio, subito dopo pranzo. Ed ecco la sorpresa: è entrato anche Dany con la sua bella Punto nera. Il tempo di sistemare un paio di cose, accendo il PC con i miei soliti video della pista (che però stavolta hanno riscosso poco successo rispetto alla fiera di Cerea) ed ecco che il palco della Ma Fra si “illumina d’immenso” e le simpatiche donnine cominciano a danzare (in altre parole, come mi suggerisce bene folletto, “a menare il culo”) per la gioia degli astanti. Che ridere vedere tutti sti ragazzi (io per primo, eh …) a sgranare gli occhi di fronte a queste che facevano di tutto per scatenare i nostri pensieri più sporcaccioni. Vabbè, dai alla fine siamo riusciti anche a fregare un lucido per le gomme. Insomma, la giornata passa abbastanza tranquillamente con i soci toscani che sono parecchio stanchi per via del viaggio e poca gente che gira per la fiera.
Sabato 27: arrivo verso le 10 con un mio amico e la fiera sembra essersi trasformata! I padiglioni brulicano di gente che gira, scatta foto, parla con i proprietari delle macchine, raccolgono volantini. Oddio, come farò a resistere 9 ore qua dentro e poi stasera c’è anche la cena … che “ammazzata”. In realtà poi la giornata passa velocemente grazie all’allegra compagnia: Dany che mi chiede di prestargli il crick per alzare la mia macchina per vedere qualcosa che non ho ancora capito delle sospensioni (sempre pieno di idee quel ragazzo!!), Antony che continua a fare “pssss pssss” con le sue sospensioni pneumatiche sotto la supervisione di Francesca, un po’ di gente che si ferma a leggere l’articolo di giornale che ho appeso sul finestrino laterale (sempre lo stesso, quella della portiera sinistra ammaccata ... non immaginate quanta gente si è fermata a leggere!!), ancora le donnine della Ma Fra, qualche ragazzo che ci chiede un po’ di informazioni del Club e noi ben felici di spiegare loro di che si tratta. Legorion fa l’impossibile per recuperare un paio di nuovi soci vicentini ed il baffo ha l’idea di regalare i DVD del Club ai nuovi iscritti! Insomma un bel lavoro di team che alla fine, nella giornata di sabato, ci ha fatto addirittura conoscere Pietro, un signore bolognese che organizza tour in moto. Ed ecco l’idea: perché non organizzare qualcosa di simile anche per il PRC? Detto fatto! Con l’aiuto di questo signore ci stiamo muovendo per organizzare una gita a Maranello a Maggio. Speriamo di fare qualcosa di carino e che venga un sacco di gente!
Sabato 27, ore 20: partenza dalla fiera per il Funky Gallo (mi ero dimenticato di aspettare TUONO la sua amica per cui siamo dovuti tornare indietro per recuperarli!!) … l’inizio della fine!
Arriviamo ed è già pronto per noi un bel tavolo da 20 persone. Neanche 5 minuti ed il tavolo si riempie di manciate di “bagigi” (mi scuso con i non veneti, ma si tratta nient’altro che di arachidi). Ha inizio la guerra … tutti che si tirano dietro l’impossibile ed il gestore del locale ci guarda storto e poi si avvicina con aria minacciosa dicendoci che i “proiettili devono volare basso” … piccola tregua armata che non spegne i focolai e poi via di nuovo, ma questa volta con un occhio pronto a fermarsi non appena si intravede il padrone! Vabbè, non voglio raccontarvi tutta la serata, ma TUONO ci ha insegnato a come far scoppiare le bustine dello zucchero, Dany ci ha deliziato indossando gli occhiali di Anna, alessiosporting è riuscito a trasformare dei semplici aerei di carta di “aerei boomerang” ed il suo amico ci ha racconta delle disavventure dell’ultimo dell’anno (compreso il grande show di Astor ubriaca, cavolo ce lo siamo perso!!). Alla fine tutti a nanna perché l’indomani ci sarebbe stata ancora la fiera!
Domenica 28: ultimo giorno di fiera. Dopo la serata io e folletto decidiamo di rimanere a dormire un po’ di più per cui arriviamo abbastanza tardi, verso le 11.
Dribbliamo alla grande la coda che c’era all’ingresso: tutti ci guardano malissimo, compresi quelli della sicurezza, ma mostro il pass e ci lasciano passare senza problemi. Madonna … quanto mi sono sentito vip in quell’occasione, ah ah ah, una coda infinita e noi che passiamo davanti a tutti!!
La fiera è ancora “peggio” del giorno precedente: una marea di gente che riempie ogni singolo spazio libero, incredibile! E poi un sacco di miei amici che mi vengono a trovare! Addirittura i miei genitori, wow sono troppo contento!
Anche la domenica passa allegramente. Nel pomeriggio ci facciamo un giro di tutta la fiera per volantinare tutte le Punto in esposizione (addirittura uno mi dice: “Ah, sì, il Punto Racing Club, lo conosco! E’ quello di Scherillo, giusto?”… occhio @lex che qua tra un po’ ti togliamo anche la paternità del Club!) ed anche tutte quelle nel parcheggio posteriore della fiera. Sul tardo pomeriggio cominciamo a giocare un po’ al milionario, ma ben presto ci accorgiamo che siamo troppo stanchi anche per fare quello.
Pian piano la gente comincia a diminuire e verso le 19 tutti iniziano a preparare le macchine per uscire. Cavolo, il venerdì pomeriggio mi chiedevo se sarei resistito a tre giorni in fiera e mi ritrovo ora che è già tutto finito. La musica si abbassa, i primi stand cominciano a chiudere, ormai non c’è più gente e gli organizzatori ci danno le istruzioni su come comportarci quando ci sarà dato l’OK per uscire dalla fiera. Mannaggia, sta finendo proprio tutto!
Rimane l’ennesima bella soddisfazione per il Punto Racing Club che si porta a casa una coppa grazie alla GT di Antony che si piazza nella top 10 (o top 20 … adesso non mi ricordo bene …). Su oltre 200 macchine è proprio un gran risultato!
Un breve saluto prima di uscire dal padiglione 7 che ci ha ospitato per questi giorni così intensi, poi via, giriamo la chiave, accendiamo il motore e lentamente ci accodiamo per l’uscita.
Io e folletto ci ritroviamo da soli in macchina a girare per le strade di Padova con ancora nelle orecchie il frastuono dello stand. Pensiamo ad Antony e Francesca, alessiosporting e barbarasporting che saranno già in tangenziale e Vanessa ed Andrea già sulla A4 in direzione Milano.
Rimane Padova popolata di un’infinità di auto elaborate, ognuna che prende la propria strada per tornarsene a casa, che bello! Che spettacolo! Sembra di essere dentro il set di “Fast and Furious”. Erika ad un certo punto mi dice: “Pensa ad uno che non sa che c’è stata la fiera e che si ritrova a girare per Padova stasera, penserà che questa è la città con più auto elaborate in Italia!” “Già” le rispondo io, “proprio un bello spettacolo!”

Un grosso saluto ed un grazie a tutti i partecipanti all’Auto Tunign Show di Padova 2007: ale.hgt, alessiosporting e barbarasporting, annipola, Antony e Francesca, Axel, baffo, martellone, Dany, sansi, shanty, tornado blue, TUONO!
Ed un altrettanto grosso saluto a tutti coloro che sono venuti a trovarci e che ci hanno fatto compagnia: alex86 e sua morosa Marika, dado82rm, mat730ita, antonio6 con la morosa, braccio, cristuning84, Venom, Loka, rovejtd, firefox, matteoGT, hosdo, marce84 e Naty83, pierokativo con la morosa, vetto83, puntinoelx, tsuami con la morosa … ho cercato di ricordarmi tutti quanti, ma è stata dura e se mi sono dimenticato di qualcuno spero che mi perdoni!!!

Ciao a tutti, Massimiliano ed Erika.

Per vedere le foto della giornata: clicca qui

 

 

 

Foto

www.flickr.com
Vai all'album di Punto Racing Club

On YouTube

YoutubeI Video del Punto Racing Club.

Sul canale dedicato troverete tutti i video dei raduni e le prestazioni in pista dei soci del Punto Racing Club.

Venite a trovarci e a commentare i nostri video!!

On Facebook

FacebookSe sei utente di Facebook vieni a scoprire il Punto Racing Club!
Per permettere a tutti di tenersi aggiornati sulle attività del Club abbiamo creato alcuni punti d'incontro sul social network più utilizzato al mondo.
Ecco qui tutte le info per scovarci!

Il gruppo di Facebook del Punto Racing Club
La Pagina Ufficiale del Punto Racing Club

Il gruppo ufficiale Abarthclub.it

e altre chicche dei soci, in ogni momento potresti scovare dei nuovi gruppi creati dai nostri utenti!

On DuePuntoZero

Feed DuePuntoZeroFin dalla nascita del Blog DuePUNTOzero il Punto Racing Club ha avuto la possibilità di raccontarsi mendiante alcuni articoli.

Da una piccola possibilità è nata una grande collaborazione che ha visto la partecipazione di FIAT nei raduni ufficiale del Club: la Festa di Natale a Mirafiori (con annesso giro pista), Speed Day a Monza solo per citare alcuni esempi.